Il Pianto della statua

Il film mette in luce il valore artistico e storico della scultura sacra in terracotta, in particolare a quella dedicata alla rappresentazione della pietà, che ebbe un’enorme diffusione nell’area padana e in Emilia-Romagna a partire dagli anni ottanta del Quattrocento. I Compianti sono gruppi di statue raffiguranti Maria, Maddalena, Maria Salomè, Maria di Cleofa, Giovanni l’Evangelista, Nicodemo, Giuseppe d’Arimatea, che si raccolgono intorno al corpo del Cristo morto. Vennero scolpiti in legno o modellati in terracotta e si diffusero nei principali paesi europei, in particolare in Francia, ma assunsero speciale risalto nelle terre dell’Emilia-Romagna tra il XV e il XVI secolo. Dopo essere stati considerati per lungo tempo espressione di “un’arte minore”, oggi, grazie alla riscoperta di maestri come Guido Mazzoni, Niccolò dell’Arca e Antonio Begarelli, sono rivalutati per il forte impatto emotivo e per il marcato realismo dei soggetti che comunicano la sofferenza. Il film documenta cinque importanti opere di questi maestri: tre di Mazzoni presenti a Busseto nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli, a Ferrara presso la Chiesa del Gesù e a Modena nella Chiesa di S. Giovanni Battista; una di Niccolò dell’Arca, la più nota, presente a Bologna nella Chiesa di Santa Maria della Vita e una di Antonio Begarelli sita nella Chiesa di S. Francesco a Modena. Una sacra rappresentazione che diventa cinema e letteratura grazie ai testi che accompagnano il film: scritti di Michael Cimino, George Romer, Tahar Ben Jelloun, Diego Marani, Lucrezia Lerro, Pino Roveredo, Antonio Scurati e Vittorio Sgarbi. Le voci narranti sono di Anna Bonaiuto e Toni Servillo. Le musiche sono di Franco Battiato, Roberto Cacciapaglia, Antony & the Johnsons.
Il film è coprodotto dalla Regione Emilia-Romagna.

2008_IlPiantoDellaStatua1

La scheda

Regia
Elisabetta Sgarbi
Produzione
Betty Wrong
Nazionalità
Italia
Anno
2007
Durata
50’
Presentazione
Al 60° Festival di Locarno