I luoghi immaginati. L'Emilia-Romagna nel cinema di Pupi Avati

Film-documentario sulle tracce delle location che hanno caratterizzato l’opera di Avati sin dagli esordi, a partire da “La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone” che con le ambientazioni nella bassa bolognese segnò il tratto distintivo di tutta la successiva produzione avatiana: l’indissolubile legame dell’autore con la propria terra di origine.

Il film offre uno spaccato sull’esperienza artistica del regista, sui paesaggi e sulle suggestioni che l’Emilia-Romagna ha saputo offrirgli. Il documentario, realizzato con la collaborazione dello stesso artista, si propone anche come un importante strumento di valorizzazione del territorio in cui vengono sottolineati gli aspetti ambientali, paesaggistici e culturali di una terra estremamente variegata da scoprire e valorizzare

Il film è coprodotto dalla Regione Emilia-Romagna.

2009_iLuoghiImmaginati1

La scheda

Regia
Riccardo Marchesini
Produzione
Giostra Film
Nazionalità
Italia
Anno
2009