Youngabout International Film Festival: parola d'ordine "re-esistere"

15 novembre 2020

Si sarebbe già dovuta svolgere a marzo, la quattordicesima edizione di Youngabout Film Festival, ma il lockdown aveva fatto saltare i piani e le tante matinée già programmate nei cinema di Bologna. Riprogrammata per l’autunno, la kermesse si è scontrata con la seconda ondata pandemica e le relative restrizioni. Le battute d’arresto ne mettono a dura prova la resilienza, ma il festival internazionale di cinema dedicato agli adolescenti non si arrende e ricorre allo streaming. YoungAbout si terrà quindi dal 15 novembre su MyMovies, con la trasmissione sulla piattaforma dei dodici titoli selezionati nella categoria lungometraggi e quaranta cortometraggi che saranno invece visibili online sulla pagina Vimeo del festival.

Molte le prime visioni regionali e nazionali e temi che spaziano dall’ambiente al superamento dei pregiudizi, dai primi amori al rapporto intergenerazionale genitori-figli, senza dimenticare amicizia, avventura e coraggio, ingredienti fondamentali nel cinema che parla ai più giovani, tra questi anche Mio fratello rincorre i dinosauri di Stefano Cipani, pluripremiata opera made in Emilia-Romagna sostenuta dalla Regione.  Ricchissimo anche il programma dei cortometraggi visibili su Vimeo, con narrazioni brevi poetiche, drammatiche, divertenti e grottesche, tutte cariche di creatività, sperimentazione e denuncia sociale.

Aspettando di poterlo consegnare in presenza, YoungAbout annuncia già il conferimento del Premio Angelo Vassallo al giornalista Domenico Iannacone, autore di programmi come I dieci comandamenti e Che ci faccio qui, straordinario giornalista capace di denunciare le ingiustizie e intercettare la bellezza con pari delicatezza nel raccontare i margini e dare parola a chi di solito non ce l’ha. Si attendono tempi migliori anche per recuperare la serata dedicata a Fellini, con la proiezione del corto-documentario Prima e dopo Fellini, diretto da Vito Palmieri e ideato e girato con un gruppo di studenti e il corto La Fellinette diretto da Francesca Fabbri Fellini, sostenuto dal Fondo Audiovisivo regionale.

Il festival è organizzato con il Patrocinio e il Contributo del Comune di Bologna, della Regione Emilia-Roma­gna e del MIUR-MIBACT.