Ultima chiamata per la Terra (e per iscriversi al Reggio Film Festival)

10 maggio 2019

Cercasi cortometraggi che raccontino il climate change. È la Terra, con un’ampia costellazione di questioni che riguardano le vertiginose trasformazioni in atto sul nostro pianete segnalate dalla scienza ed entrate di recente anche nel dibattito pubblico, il tema di riferimento della diciottesima edizione del Reggio Film Festival 2019, che si svolge a Reggio Emilia dal 9 al 18 novembre, sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa.
Agli organizzatori, cappeggiati dal direttore Alessandro Scillitani, sono già arrivate oltre mille proposte da tutto il mondo, ma c’è tempo ancora fino al 15 maggio per rispondere alla call, proponendo il proprio cortometraggio.
Tra le sezioni speciali tornano “Città Mondo”, riservata ai corti dedicati al dialogo interculturale; “Family”, per i corti dedicati a bambini e famiglie; “Spazio Libero”. Insieme all’Associazione Iniziativa Laica, viene infine riproposta anche la sezione speciale “Laicità”.