Speciale Venezia 76 – Elio Germano alle Giornate degli Autori con Segnale d’allarme – La mia battaglia VR

23 agosto 2019

Ci aveva già stupito nel 2016 con “NoBorders” e la questione migranti. Quest’anno Elio Germano torna alla realtà virtuale di Venezia 76 con Segnale d’allarme – La mia battaglia, originale e innovativa fusione tra teatro, video e VR girato alla Spazio Tondelli di Riccione e coprodotto da Riccione Teatro.
Il noto attore, insieme al co-regista Omar Rashid, sarà ospitato al Lido dalle Giornate degli Autori, il 31 agosto alle 15, presso La Villa degli Autori. Per la proiezione saranno disponibili visori di VR fino a esaurimento posti.
“Segnale d’allarme” vede la luce come monologo teatrale scritto insieme a Chiara Lagani di Fanny & Alexander. Mostra una società vittima di un’informazione deformata e schiava di pensieri assolutisti. Complici le nuove tecnologie che, se da un lato hanno rivoluzionato la comunicazione, dall’altro hanno creato pericolose brecce nella manipolazione del pensiero. Grazie a una doppia residenza creativa, lo Spazio Tondelli, lo scorso febbraio, ha ospitato sia la prima assoluta sia le riprese che hanno poi portato al progetto da presentare a Venezia.
Elio Germano sarà inoltre prossimamente sugli schermi italiani con l’ultimo film di Giorgio Diritti, Volevo nascondermi, ispirato alla vita del pittore Ligabue.

(Foto: Enrico De Luigi)