Scatti di cinema: la fotografia di scena si dà appuntamento a Cesena

24 giugno 2017

Cliciak compie vent’anni regalandosi tante novità. Innanzitutto un nuovo nome – Scatti di cinema – e ben tre mostre, per celebrare a settima arte, la sua storia e gli istanti che la rendono immortale.

Prestigioso concorso per per fotografi di scena, Scatti di Cinema, porterà anche quest’anno a Cesena grandi professionisti e immagini emozionanti, salutando un significativo aumento di partecipanti alla competizione. I numeri parlano chiaro: 53 fotografi presenti (nel 2016 erano 42), 86 film rappresentati (contro i 73 dello scorso anno), 1995 fotografie – di cui 1519 a colori e 476 in bianco e nero (rispetto alle 1.531 dell’ultima edizione).

Una consacrazione della manifestazione a livello nazionale, che ha quindi indotto il Comune di Cesena e la Fondazione Cineteca di Bologna, promotori dell’evento, a pensare a un rilancio in grande stile.

Sono state ammesse al contest fotografie di set aperti tra il 2014 e i 2017. I vincitori saranno decretati da una giuria formata dal fotografo pescarese Franco Bellomo, il produttore e critico Cesare Biarese (autore tra l’altro di un dizionario dei fotografi di scena del cinema italiano), il professore di Storia della fotografia all’Università di Bologna Claudio Marra, il fotografo cesenate Marco Onofri e i giornalisti Paolo Mereghetti e Michele Smargiassi, che premieranno gli scatti vincenti il 15 luglio.

Dal 30 giugno anche il pubblico potrà votare la foto preferita tra le 16 tratte dalle commedie più importanti della stagione cinematografica. Il voto potrà essere dal vivo (verranno predisposte 16 gigantografie all’ingresso della Biblioteca Malatestiana) e anche online su Mymovies.it, il principale portale italiano sul cinema.

Sempre dal 30 giugno saranno inoltre allestite tre mostre, che ripercorreranno il ventennale della manifestazione. Alla Biblioteca Malatestiana saranno esposte le opere vincitrici di “Scatti di cinema”, mentre un catalogo, edito dalla Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con Cinecittà di Roma, riporterà almeno un’opera per ogni film rappresentato nel concorso, con le schede dei fotografi e un’appendice con i migliori scatti di questi 20 anni. Una mostra antologica per rendere omaggio ai vent’anni del concorso sarà inoltre allestita alla Galleria “La Pescheria”.
La terza mostra, infine, sarà “Risate di cinema”: ci sono Anna Magnani e Monica Vitti che si concedono una risata su due set serissimi, quello di “Mamma Roma” di Pier Paolo Pasolini e di “L’eclisse” di Michelangelo Antonioni. Ma anche una risata di gruppo sul set di “Soap Opera” di Alessandro Genovesi e di Alessandro Siani in “Il principe abusivo”.

Le esposizioni saranno aperte al pubblico fino al 27 agosto.

 
Foto

In copertina: Fuoco su di me, di Lamberto Lambertini (2006). Foto di Gianni Fiorito

In alto: Nuovomondo, di Emanuele Crialese (2006). Foto di Angelo R. Turetta