Da Savignano a Seoul: gli scatti del Centro Cinema Città di Cesena girano il mondo

11 settembre 2019

Sguardi in camera, ironicamente consapevoli o autenticamente rubati. Non sono fotografie facili da scattare, soprattutto su un set, da momento che le regole del racconto cinematografico vieta proprio di guardare in macchina. Intorno alle molte affascinanti eccezioni Antonio Maraldi ha allestito una mostra dal titolo Sguardi in macchina. Sul set tra gioco e seduzione. Una mostra, cioè, che raccoglie un tipo di foto “più raro e dai confini più labili, che si muove in due direzioni – spiega Maraldi – La prima riguarda lo scatto in cui è richiesta la complicità dei personaggi fotografati (registi, attrici, attori, tecnici e comparse), i quali si lasciano ritrarre quasi come in un gioco, e non raramente con ironia. La seconda ha per oggetto la foto rubata, in cui l’abilità del fotografo riesce a cogliere l’attimo di uno sguardo che incrocia quasi casualmente il proprio, cercando di catturane il fascino o l’intensità”.
La selezione raccoglie trenta foto tratte dal fondo CliCiak-Scatti di Cinema, il concorso per fotografi di scena del Centro Cinema Città di Cesena, arrivato quest’anno alla 22a edizione, in cui, nel tempo, sono raccolte 25.000 stampe sul cinema italiano contemporaneo realizzate da alcuni tra i maggiori fotografi di cinema, come Paolo Ciriello, Mario Spada, Anna Camerlingo, Alberto Novelli, Angelo R. Turetta, Chico De Luigi, Gianni Fiorito, Loris T. Zambelli e Umberto Montiroli. Dal 13 al 29 settembre i trenta scatti saranno protagonisti della mostra “Sguardi in macchina. Sul set tra gioco e seduzione” al Si Fest, insieme ad altri del fondo, per la rassegna di fotografia che, per il ventottesimo anno consecutivo, si svolge a Savignano sul Rubicone.

Ma tante altre saranno le occasioni di vedere foto provenienti dai fondi del Centro Cinema, portate in mostra, sempre a cura di Antonio Maraldi, in giro per l’Europa e nel mondo. Dal 21 al 29 settembre, per esempio, la città tedesca di Madgeburgo ospiterà la mostra “Anouk, Alain, Jean-Louis et les autres. Attrici e attori francesi nel cinema italiano”, mentre dal 25 al 29 settembre una selezione dell’edizione 2019 di “Cliciak-Scatti di cinema 2019” sarà ospitata all’ Italian Film Art Festival a Seoul, in Corea. Tre gli appuntamenti francesi: dal 16 al 26 ottobre la 41° edizione del festival Cinemed di Montpellier  esporrà degli omaggi ad Anna Magnani a Paolo Virzì, mentre dal 25 ottobre all’11 novembre, alla 42° edizione del Festival du Film Italien di Villerupt, arrivano Omaggio a Mario Monicelli e Set in Basilicata. Infine, dal 29 novembre all’8 dicembre a Tolosa, per il quindicesimo appuntamento dei “Rencontres du cinéma italien”, si potrà vedere una mostra antologica sui film premiati nelle varie edizioni.