Il parco nel cinema

23 settembre 2016

Le acque salmastre del Delta del Po custodiscono da decenni gli echi delle storie divenute capolavori indimenticabili del cinema italiano e mondiale: dal realismo di Rossellini, ai ricordi  di Antonioni, dallo sguardo intenso di Sophia Loren ne “La ragazza del fiume” di Soldati, alla suspense de “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati, solo per citarne alcuni.

Il Cinema ha sempre subito il fascino di questa terra tra fiume e mare, dei suoi abitanti e delle leggende che ne permeano il quotidiano. Un patrimonio inestimabile già raccolto nel Centro di documentazione cinematografica nella sede del Parco del Delta, ora messo a disposizione della mostra Il parco nel cinema, che inaugurerà il 23 settembre alla Manifattura dei Marinati di Comacchio (FE), ponendosi come itinerario insolito per scoprire, attraverso la settima arte, la bellezza di luoghi ancora sconosciuti a molti. La mostra resterà aperta fino al 6 novembre.

Il 25 settembre, dalle 9 alle 18, è prevista anche la visita guidata “Fotogrammi di acqua e cielo”, che si svolgerà  fra il ferrarese e il ravennate, location di film come “L’Agnese va a morire” di Liliana Cavani, “Caccia Tragica” di Giuseppe de Sanctis e “Deserto rosso” di Antonioni. La prenotazione è obbligatoria telefonando al numero 8015015.

 

 

Mostra Il Parco nel cinema
23 settembre – 6 novembre
dalle 9:30 alle 12:30 – dalle 15:30 alle 19:00
Lunedì chiuso
Comacchio – Via Mazzini, 200
tel 0533 81742
e-mail manifatturadeimarinati@parcodeltapo.it

(foto: “La ragazza del fiume” – Collezione Micalizzi)