Occhi aperti sul mondo, con MalatestaShort Film Festival

20 marzo 2019

Lo schermo cinematografico come caleidoscopio di finestre aperte sul mondo che rivelano uccelli fantastici, piante esotiche, cortili, cieli, sguardi appassionati, vite umane: il visual firmato da Valentina Schianchi per la terza edizione del MalatestaShort Film Festival di Cesena consegna un invito a viaggiare con la fantasia incollati alle poltrone del Multisala Cinema Eliseo.
Dal 25 al 27 marzo nella città malatestiana torna infatti il festival internazionale di cortometraggi a cura dell’associazione AlbedoArci Cesena, con una selezione di cortometraggi nazionali ed internazionali prodotti dal 2016 in poi e un programma di eventi collaterali e dal vivo. In concorso trentacinque corti di massimo venti minuti, provenienti da sedici Paesi diversi, con produzioni indipendenti e non, proiettati a partire dalle 20.30 di ogni sera, in un formato di altissima qualità e in lingua originale con sottotitoli italiani.
Quattro le categorie di gara, che spaziano tra animazione, documentario, sperimentazione e fiction, ma mescolando i corti nel programma delle tre serate per offrire agli spettatori esperienze di visioni multiple e speciali, sia per temi che per linguaggi. Tra i tanti titoli da scoprire spiccano anche cinque film italiani, Waterloo di Francesco Selvi, Quello Che Dio Vuole di Michele Innocente, L’Inconveniente Di Avere Il ___ di Astutillo Smeriglia, La Camicia Di Basilio di Filippo Biagianti, Il Confine Occidentale di Luigi D’Alife e Cottura Media di Luca Cioci. A osservarli e giudicarli una giuria di sette professionisti del settore coordinati da Valerio Montemurro, chiamata ad attribuire trofei e premi in denaro, una giuria di studenti del Liceo Scientifico A. Righi (che si esprimeranno su una ulteriore selezione ad hoc) e il pubblico, che decreterà il vincitore di ciascuna serata.
Da non perdere, accanto ai film, Le finestre dal vivo, eventi del festival con ospiti speciali e performance di artisti di discipline diverse ma affini al cinema, per esplorare percorsi non esclusivamente cinematografici.  Guest star del 25 marzo sono infatti i Montefiori Cocktail, gruppo tra i più importanti della scena di musica lounge che presentano il loro ultimo lavoro Kinematix dedicato alle colonne sonore del cinema. Il 26 marzo l’incontro è con il teatro, con: fromSCRATCH Theater, compagnia teatrale di improvvisazione scenica, che con World Wide Theatre sta portando avanti il progetto di riattivazione dell’ex Cinema Teatro Jolly di Cesena. Il 27 marzo largo invece alla poesia con la proiezione del cortometraggio XCTRY e la performance poetica di Enrico Gregori, in arte “A Enrico piace scrivere”.
Tra gli altri appuntamenti collaterali un incontro, organizzato in collaborazione con Associazione Barbablù, con lo sceneggiatore Giovanni Barbieri, a proposito del cinema di Alfred Hitchcock, in programma il 20 marzo alle 17.45 alla Libreria Ubik (ingresso libero) e un workshop di recitazione di 3 ore dedicato alla figura dell’attore cinematografico, a cura di Gian Paolo Mai, programmato in collaborazione con Studio Mai – Scuola Cinema Cesena il 25 marzo alle 15. Aperto a tutti è invece Saper guardare un film, un corso per affinare lo sguardo, a cura del critico Roy Menarini, realizzato in collaborazione con Fice Emilia-Romagna: appuntamento il 30 marzo dalle 10.00 alle 16.00 al Cinema Eliseo.