L’Emilia-Romagna a Cannes tra star e maestri

14 maggio 2019

Grande cinema, glamour, stelle internazionali, meeting e occasioni di incontri e mercato. Per la 72esima volta si rinnova la brillante magia del Festival di Cannes, appuntamento atteso da operatori e cinefili di tutto il mondo.
Emilia-Romagna Film Commission sarà presente all’Italian Pavilion, “casa” del cinema italiano, a disposizione per consulenze e incontri, invitando all’importante evento Emilia-Romagna, verso un’estate di cinema da Bologna a Riccione, in calendario per il 19 maggio, alle 12:15, al Salon Marta dell’Hotel Majestic, sempre all’Italian Pavilion.
Saranno presentati i principali appuntamenti dell’estate sul nostro territorio, a partire da Biografilm Festival, a Bologna dal 7 al 17 giugno, illustrato dal direttore Andrea Romeo e da Stefania Ippoliti, presidente dell’Associazione Italian Film Commission. Si continua poi con Il Cinema Ritrovato, paradiso dei cinefili da 33 anni, che si terrà a Bologna dal 22 al 30 giugno. Questo attesissimo evento internazionale sarà introdotto dal direttore della Cineteca di Bologna, Gian Luca Farinelli e dal responsabile di Emilia-Romagna Film Commission, Fabio Abagnato. Dal capoluogo emiliano si va poi in Riviera, con la nona edizione di Ciné, le giornate estive di cinema a Riccione in calendario dal 2 al 5 luglio, rappresentate da una nutrita delegazione formata da: Francesco Rutelli, presidente di ANICA; Luigi Lo Nigro, presidente ANICA, sezione distributori; Francesca Cima, presidente ANICA, settore produttori; Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano, Premi David di Donatello; Remigio Truocchio, general manager di Ciné.
Nella sezione Classici la Cineteca sarà inoltre presente a Cannes con due capolavori restaurati, quali Miracolo a Milano, di Vittorio De Sica e Easy Rider di Dennis Hopper, entrambi premiati dal Festival d’Oltralpe rispettivamente nel 1951 e nel 1969.
Nella sezione sarà inoltre ricordato il Maestro Bernardo Bertolucci, con l’ultima intervista sulla sua cinematografia rilasciata a Mario Sesti per il ciclo “Cinecittà – I mestieri del cinema”.
Ha scelto invece la Cineteca Nazionale come partner il produttore bolognese di Genoma Films, Paolo Rossi, in Costa Azzurra con il restauro di Pasqualino settebellezze, pellicola del 1975 di Lina Wertmüller. Il film verrà presentato alla presenza della regista e del protagonista, Giancarlo Giannini.
Ad Alain Delon, premiato dall’Organizzazione con la Palma d’Oro alla Carriera, è associata la proiezione di La prima notte di quiete di Valerio Zurlini, opera del 1972 quasi interamente girata a Rimini, in Riviera e in Valmarecchia.
L’Emilia-Romagna guarda inoltre con attenzione al Concorso principale che vede Marco Bellocchio in lizza per la Palma d’Oro con Il Traditore, in cui un intenso Marco Favino veste i panni di Tommaso Buscetta. Il film, Il film, prodotto dalla bolognese Ibc Movie – Kavac Film con Rai Cinema, uscirà nelle sale italiane il 23 maggio con 01 Distribution, nell’anniversario della strage di Capaci in cui, nel 1992, vennero barbaramente uccisi dalla mafia il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, anche lei magistrato, e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.