Iniziate a Goro le riprese di “Verso spiaggia” di Alberto Gottardo e Francesca Sironi

16 febbraio 2021

Vivere e crescere sul Delta del Po: lo raccontano Alberto Gottardo e Francesca Sironi in Verso spiaggia, documentario che in questi giorni ha avviato le riprese a Goro, nel ferrarese, seguendo le giornate degli adolescenti del paese, tra scuola, lavoro e pomeriggi con gli amici. Protagonisti del film gli studenti dell’Istituto Cesta, una scuola professionale locale, in cui i ragazzi seguono un corso speciale dedicato alla pesca. proprio nella relazione fra i giovani e il maestropescatore cresce il documentario.
Il set resterà aperto un anno, esplorando le domande e i conflitti dell’età in un ambiente che sta cambiando velocemente. Il progetto, prodotto da Somewhere Studio, è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e supportato da Emilia Romagna Film Commission. Con il soggetto e il trattamento di “Verso spiaggia” i due autori, Alberto Gottardo e Francesca Sironi, hanno vinto l’edizione 2020 del premio Solinas come miglior Documentario per il cinema.

«Siamo arrivati a Goro la prima volta da Lagosanto, dove stavamo realizzando un reportage», raccontano i registi: «Da quel momento la nostra attenzione per la comunità della Sacca di Goro, trasformata dalla coltivazione delle vongole negli ultimi trent’anni, ha continuato a crescere. Quando abbiamo conosciuto gli studenti di Pesca all’istituto professionale, abbiamo sentito immediatamente che sarebbero stati loro i protagonisti del documentario, per tutte le domande che il loro sguardo porta, verso il lavoro, verso il sapere, verso noi stessi».

Con un formazione internazionale che unisce fotografia, cinema e giornalismo d’inchiesta Alberto Gottardo e Francesca Sironi lavorano insieme dal 2015. Fra i documentari di cui sono registi e autori: “Marghe e Giulia, crescere in diretta” (2019), selezionato a Visioni Italiane della Cineteca di Bologna e andato in onda su Sky Atlantic; “Lodi primo soccorso” (2020), per BBC World e Sky; “Follow the paintings” (2016). Collaborano inoltre con IOSONOUNCANE per le colonne sonore originali.