Gli Stili Ribelli di Lara Rongoni

12 giugno 2019

Ci sono abiti o accessori che attraversano il tempo, divenendo icone anticonvenzionali per intere generazioni. Lara Rongoni, attraversa il susseguirsi delle mode e il loro intrecciarsi alla musica, al cinema e più in generale alla società, con la serie televisiva Stili Ribelli, che vedremo su Sky Arte nel 2020.
A raccontare controculture e tendenze, alcuni grandi nomi della musica e della moda internazionale: da Kenney Jones, batterista degli Small Faces, Faces, The Who, a Glen Matlock, co-fondatore e primo bassista dei Sex Pistols, passando per Suzi Quatro (musicista), Heather Tilbury Phillips (consulente della mostra Mary Quant al V&A Museum, negli anni ‘70 direttrice del marchio Mary Quant) e Jordan Mooney (icona punk e collaboratrice di Vivienne Westwood e Malcolm McLaren).
Stili Ribelli è una produzione Kiné, realizzata con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission, in collaborazione con Sky Arte, CNA Federmoda, Wladi Rigato, Landi.
Le prime due delle sei puntate saranno presentate in prima assoluta al Biografilm Festival di Bologna il 15 giugno alle ore 20 presso il Cinema Europa.
Lara Rongoni ci ha raccontato il percorso che ha portato alla nascita della serie e il filo rosso che unirà tutte le puntate.

Video

Gli oggetti diventano cult grazie a Stili Ribelli