Ferrara Film Corto Festival. IV edizione tra ambiente e musica

07 giugno 2021

È un festival dedicato a filmmakers e appassionati, il Ferrara Film Corto Festival, ma anche a maestranze artistiche e professionisti del cinema che dal dietro le quinte fanno funzionare la portentosa macchina della settima arte. Dal 7 al 12 giugno la rassegna organizzata dalla Ferrara Film Commission torna ad essere agorà per il mondo del cinema con una quarta edizione intitolata Ambiente è Musica che declina l’attualissima questione ambientale attraverso il grande schermo abbracciando però anche altre modalità espressive, dalla fotografia, all’arte, alla scienza. Il tutto a tempo di musica, “perché crediamo fermamente che l’ambiente sia musica, a cavallo tra armonia e disarmonia – spiegano i direttori artistici Mattia Bricalli ed Eugenio Squarcia – : una sinfonia in divenire, un paesaggio sonoro a cui tutti partecipiamo, come voci soliste, come orchestrali, talvolta come auditori.

Il programma si snoda in sei giornate in diverse location tra Sala Estense, Palazzo della Racchetta, Apollo Cinepark, Cloister e La Stanza di Lucrezia, con l’avvicendarsi di proiezioni, conferenze, incontri e momenti musicali. Si parte il con tre giorni dedicati agli eventi fuori concorso, tra conferenze, proiezioni e incontri con professionisti del cinema, della musica e della scienza, tra cui il direttore del Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara Stefano Mazzotti, il biologo marino Luca Marini, il fotografo Milko Marchetti, l’ingegnere elettronico Marco Buttu, l’autrice e regista Lyda Patitucci, il filmmaker Matteo Bertoli, il regista e videoblogger Noam Kroll, il direttore della fotografia e regista Cesare Bastelli, il filmmaker Enrico Maspero e l’etnomusicologo Luciano Bosi.

Si entra poi nel vivo del festival con tre giornate dedicate ai film in concorso e agli incontri con i registi moderati da Cesare Bastelli e Miriam Previati. Alla categoria di partecipazione principale, aperta ad autori nazionali e internazionali di cortometraggio di qualsiasi età che nelle loro opere interpretano il tema del festival, si affianca una seconda categoria, aperta alle opere prime, a tema libero, di autori italiani o residenti in Italia. I corti in gara si potranno vedere in sala Estense e saranno valutati e premiati da una Giuria Professionale formata dalla regista e sceneggiatrice Lyda Patitucci (Presidente), dall’attore e regista Ivano Marescotti, dal regista e docente IULM Mauro Conciatori, dal musicista e sound designer Giampiero Sànzari, dal fotografo naturalista e videomaker Milko Marchetti e dal direttore della fotografia Matteo Bertoli. Un Premio Speciale sarà attribuito dalla Giuria Giovani, introdotta grazie alla collaborazione con Stefano Muroni, direttore della filiera creativa ‘Ferrara La Città del Cinema’ e costituita da studenti del corso di Preformazione Attoriale e della Scuola del Cinema Vancini.