Con “Doc Doc Chi è?” le EnERgie Diffuse del documentario

26 settembre 2018

Titoli importanti, autori internazionali, una sinergia con la casa di distribuzione I Wonder Pictures. Il Cinema Galliera di Bologna sta per accendere gli schermi sui documentari della quarta edizione di Doc Doc chi è’? Una porta sulla realtà, rassegna eterogenea di cinema di realtà, che non mancherà di emozionare e far riflettere gli spettatori.
“Doc Doc” accompagnerà gli spettatori nelle visioni attraverso momenti di approfondimento con autori ed esperti che, al termine della proiezione, incontreranno il pubblico.
Si partirà il 1 ottobre con Ca’ Nostra di Cristiano Regina, film che mostra la co-abitazione di persone malate di Alzheimer che, insieme a chi si prende cura di loro, sperimentano un nuovo modo di vivere la malattia in un ambiente sicuro, pacifico, accogliente.
Completamente diversa,  il 2 ottobre, la tematica di The Milk System, del bolzanino Andreas Pichler, che investiga sul “sistema latte” in Europa e su come influenzi le nostre vite più di quanto si possa immaginare.
La proiezione del 4 ottobre sarà realizzata in collaborazione con Il Nuovo Rifugio di Amola. No pet – Liberi e randagi di Davide Majocchi parla infatti di randagismo, libertà e il rapporto con gli amici a quattro zampe.
Kaspar Astrup Schröder, con il suo Big Time, il 25 ottobre ci introdurrà nel mondo di Bjarke Ingels, il grande architetto di cui scopriremo il genio artistico e la fragilità umana, mentre da Venezia 75 arriva il magnifico documentario Isis Tomorrow, The lost soul of Mosul, realizzato da Francesca Mannocchi e Alessio Romenzi. Un vero e proprio reportage sulla città irachena liberata dall’invasione dell’Isis, con testimonianze esclusive di chi vi ha aderito e di chi dall’Isis ha avuto la vita stravolta. Il film chiuderà la rassegna il 13 dicembre.
Tre e blasonati i titoli proposti in collaborazione con la casa di distribuzione bolognese I Wonder Pictures: a partire da Renzo Piano: l’architetto della luce, di Carlos Saura, in proiezione il 14 ottobre, continuando con il poetico e potente Yo-Yo Ma e i musicisti della Via della Seta, di Morgan Neville, il giorno 8 novembre e, ultimo, ma non di certo per importanza, Almost Nothing – Cern: la scoperta del futuro, con cui Anna De Manincor | Zimmerfrei ci condurrà nel cuore del Cern di Ginevra, tempio mondiale di ricerca e sperimentazione.

Con questo ricco programma Marta Bernardi e Mattia Della Casa, vulcanici gestori della sala della comunità, punto di riferimento culturale in primis per i numerosi abitanti della Bolognina, rinnovano la partnership con Arci Bologna, Wanted Cinema e la piattaforma distributiva web Movieday, garantendo così la circuitazione anche a film indipendenti di non facile distribuzione.
Tutte le proiezioni avranno inizio alle 21:30 e saranno replicate nei giorni successivi.

La rassegna “Doc Doc” è stata realizzata con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna|Quartiere Navile, di  ACEC, AGIS ed Europa Cinemas e sarà uno degli eventi che animeranno il programma di EnERgie Diffuse, iniziativa della Regione per celebrare l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.