Dal 26 settembre al cinema arriva “La freccia del tempo”

24 settembre 2019

Che cos’è il tempo? Quello quotidiano che sperimentiamo tutti i giorni? I milioni di anni che ci separano da un passato che ci appartiene? Il tempo finito e infinito con cui è regolato l’universo? Lo scopriremo dal 26 settembre al cinema con La freccia del tempo, lungometraggio scritto e diretto da Carlo Sarti con Lino Guanciale, Leonardo Pazzagli, Pippo Delbono e Francesca Luce.
Commedia scientifica, che inaugura un nuovo genere cinematografico, il film si riferisce al concetto di fisica, secondo cui il tempo può procedere solamente in un senso e non può ritornare indietro. Ce lo mostra Raffaele (Pazzagli), innamorato della scienza. Equilibrista tra due lavori che gli consentono di pagarsi gli studi, il giovane ama anche Alice, con cui si dà appuntamento in albergo il giorno del compleanno di lei. Da qui in poi una serie di eventi che impediscono ai ragazzi di incontrarsi, ma che consentiranno di vivere esperienze speciali che apriranno alla comprensione del concetto di tempo.
Girato tra Bologna e Imola, prodotto da Misami Film, realizzato con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission, il patrocinio dell’Università di Bologna e distribuito da Officine UBU, il film avrà un’anteprima evento il 25 settembre alle 21:15 al Cinema Odeon di Bologna, alla presenza del regista e del cast.

Video

Il trailer