Il cinema italiano si dà appuntamento al Bobbio Film Festival

27 luglio 2019

Sarà Pierfrancesco Favino a inaugurare oggi,  27 luglio, l’edizione 2019 del Bobbio Film Festival, bravissimo protagonista de Il traditore, ultima pluripremiata opera di Marco Bellocchio, che della manifestazione è anche direttore artistico.
Per il XXIII. anno, dunque, una selezione del miglior cinema italiano di stagione sarà in competizione fino al 10 agosto nella bella località del piacentino, portando tanti ospiti e autori amati dal grande pubblico. Come Valerio Mastandrea, il 28 luglio, insieme alla protagonista di Ride, Chiara Martegiani, o  Claudio Giovannesi il 1 agosto, con La paranza dei bambini; e ancora Il primo Re, il 3 agosto, presentato dall’attore Alessandro Borghi, che sarà ancora ospite la sera successiva,  assieme al regista Alessio Cremonini per il film Sulla mia pelle.
Oltre ad ospiti e proiezioni, cuore pulsante delle giornate sarà l’alta formazione cinematografica, grazie allo storico laboratorio di regia Fare Cinema creato e diretto nel ’95 dallo stesso Bellocchio – ora diventato attività annuale dell’omonima Fondazione Fare Cinema – a cui si è aggiunta negli ultimi anni una seconda attività formativa, il Seminario di critica cinematografica. Selezionatissimi ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, avranno così la possibilità di acquisire specifiche competenze nel settore del cinema e di seguire tutte le fasi creative di un’opera cinematografica.

Bobbio Film Festival è reso possibile grazie all’impegno e alla progettualità dell’Associazione Marco Bellocchio e al sostegno di Ministero dei Beni Culturali, Regione Emilia Romagna, Provincia di Piacenza, Comune di Bobbio, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Camera di Commercio di Piacenza.

 

(foto di copertina ©Fabio-Lovino)