Cinema e attivismo. Prime tracce da Biografilm 2021

02 aprile 2021

Nel 2020 è stato il primo festival italiano a svolgersi online con oltre quaranta film in programma su MYmovies, visti da più di 46mila spettatori. Per l’edizione 2021, la numero diciassette, Biografilm Festival torna dal 4 al 14 giugno con un programma che dal 10 al 12 giugno comprende anche Bio to B – Industry Days, l’importante appuntamento riservato al mercato dei documentari e dei biopic.
La proposta del Festival spazierà tra gli 80 e i 100 film, fruibili in modalità mista: l’intera programmazione sarà infatti disponibile online in tutta Italia, senza però rinunciare alla possibilità proiezioni dal vivo, con spettacoli all’aperto e nelle sale cinematografiche presso il circuito Pop Up Cinema Medica Palace di Bologna, nel rispetto delle norme anti-contagio. E mentre la direttrice Leena Pasanen anticipa che i titoli ruoteranno principalmente attorno al tema dell’attivismo, ad annunciare “visivamente” la prossima edizione è un poster firmato da Sissi (al secolo Daniela Olivieri), un’artista italiana che vive sotto le Due Torri con un palmares stellare che comprende tra gli altri il Gotham Prize, il Premio New York del Ministero degli Affari Esteri, il Premio Alinovi, il Premio Furla per l’Arte.

Il poster mette in risalto un’opera che l’artista ha dedicato proprio al Biografilm: Fioritura linguale, 2020 (china, 50x70cm). Un disegno che “rappresenta un gruppo di lingue, rivelando petali muscolari e radici laringee nell’atto di esprimersi in un nuovo linguaggio. Una specie di fiore sensibile all’ambiente che cambia fino a sbocciare in un messaggio senza parole. La fioritura del fiore linguale è indagata dall’artista con una tassonomia sulle molteplici aperture e annodamenti linguali costituendo un progetto di disegni in progress chiamato Linguario”. A saldare il legame tra l’artista e il Festival non è solo una coincidenza ideale e intellettuale, ma anche il suo ruolo da giurata per il Concorso. Sissi è infatti in giuria al Biografilm assieme alla scrittrice e critica cinematografica Elisa Cuter, recentemente in libreria con il volume “Ripartire dal desiderio” edito da minimum fax, e con il regista Pierfrancesco Li Donni, vincitore del Concorso Biografilm Italia 2021 con “La nostra strada”.

Biografilm Festival riceve il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna, del Ministero Italiano della Cultura, del Comune di Bologna, della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo.