Ci vuole un fisico

16 ottobre 2016

Dal 17 ottobre le strade, i palazzi e i locali di Modena saranno la location del set di Ci vuole un fisico, lungometraggio del faentino Alessandro Tamburini che impegnerà la produzione in città – con qualche incursione a Formigine – per almeno quattro settimane.
Tratto dall’omonimo corto di successo del 2013, il film riproporrà la coppia composta da Anna Ferraioli Ravel (Anna) e dallo stesso Tamburini (Alessandro), due giovani, piantati in asso dai rispettivi partner, che si incontrano in un ristorante, iniziano a conoscersi e si innamorano. Tra l’incontro e l’amore una roccambolesca e folle nottata in giro per la città che, in questo caso sarà Modena e non più Roma come nel cortometraggio. In vista delle riprese, nei giorni scorsi sono state selezionate sul territorio le comparse e i ruoli minori.
La sceneggiatura è firmata dal regista, con Ciro Zecca e Gianluca Ansanelli, mentre la direzione della fotografia è stata affidata a Roberto Cimatti, già collaboratore di fiducia di Diritti, Piccioni e Naderi.
“Ci vuole un fisico”, sostenuto dal Fondo Regionale per l’Audiovisivo attraverso il bando 2016, è prodotto da CSC Production (società del Centro Sperimentale di Cinematografia) e Rai Cinema, realizzato con il sostegno del MIBACT, in collaborazione con Apapaja – Produzioni cinematografiche e Sugar Music per la colonna sonora, e patrocinato dai Comuni di Modena e Formigine.

Video

Il cortometraggio Ci vuole un fisico