Cassa integrazione in deroga: dal 23 marzo aperte le domande per far fronte all’emergenza COVID-19

23 marzo 2020

Da oggi, 23 marzo, dalle ore 15:00, ed entro il 30 aprile 2020 (o fino a capienza delle risorse previste) è possibile presentare le domande di cassa integrazione in deroga, di cui all’art. 17 del D.L. 9/2020 “Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19“. Questo servirà a far fronte a situazioni di sospensione o di riduzione dell’orario di lavoro a causa di effetti economici negativi conseguenti alle ordinanze emanate dal Ministero della salute, d’intesa con le Regioni, nell’ambito dei provvedimenti assunti dal Governo relativamente all’emergenza legata all’epidemia di COVID-19.

Come già anticipato nella nostra news del 9 marzo scorso, L’Agenzia regionale per il lavoro ha infatti approvato, con la Determina n. 600 del 20 marzo 2020, i criteri per presentare domanda, che potrà essere inoltrata esclusivamente con modalità telematica attraverso il sistema informativo “SARE” a cui occorre essere accreditati.

Le domande di cassa integrazione in deroga di cui all’art. 22 del D.L. 18/2020 “Misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie lavoratori e imprese connesso all’emergenza epidemiologica da Covid-19” potranno essere invece presentate successivamente all’emanazione del decreto di riparto delle risorse come previsto dal comma 3 dell’art. 22 del D.L. 18/2020 e comunque entro il 31 agosto 2020. Vi terremo informati in merito.