Bologna tempio della settima arte con Il Cinema Ritrovato

20 luglio 2021

426 film, 7 sale coinvolte (Sala Scorsese e Sala Mastroianni al Cinema Lumière; Auditorium – DAMSLAB; Cinema Odeon; Cinema Jolly; Cinema Arlecchino, Teatro Arena del Sole), 8 giorni intensi di programmazione. Dal 20 al 27 luglio Bologna ospiterà la 35ª edizione del festival Il Cinema Ritrovato, promosso dalla Cineteca e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, che garantirà una full immersion quotidiana tra i grandi capolavori della settima arte e i suoi protagonisti, in un’atmosfera internazionale degna delle grandi manifestazioni di settore. Attesissimi gli appuntamenti serali nella magnifica Piazza Maggiore e alla LunettArena (il grande schermo inaugurato lo scorso anno in periferia), e gli eventi speciali in Piazzetta Pasolini, tra cui la Book Fair alla Biblioteca Renzo Renzi, dedicata alle pubblicazioni cinematografiche.
L’inaugurazione del 20 luglio sarà affidata a due volti noti e amati dal cinema internazionale: Isabella Rossellini e Alice Rohrwacher.
La prima presenterà il restauro di Francesco Giullare di Dio (ore 16.30, Arena del Sole), diretto dal padre Roberto nel 1950, e incontrerà la Rohrwacher alle ore 18.45 presso il DAMSLAB per parlare di Cinema in campagna. Alle ore 21.45 in Piazza Maggiore, entrambe saliranno sul palco per una celebrazione del mondo contadino con il restauro del Mulino del Po di Alberto Lattuada, e per presentare i cortometraggi da loro realizzati: Green Porn, di Isabella Rossellini e Omelia contadina, di Alice Rohrwacher e JR.
In contemporanea, alla LunettArena, lo scrittore Jonathan Coe presenterà il film di Billy Wilder, Fedora, che ha ispirato il suo ultimo libro.

Tra gli ospiti più attesi anche Nanni Moretti che il 23 luglio in Piazza Maggiore presenterà il nuovo restauro del suo film, La Cosa, realizzato nel 1990 quando la crisi della sinistra italiana segnò una profonda frattura dopo la caduta del Muro di Berlino e la svolta della Bolognina.

Non mancheranno inoltre i prestigiosi appuntamenti con L’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna: sabato 24 luglio, per la prima volta il capolavoro horror di Carl Th. DreyerVampyr, appena restaurato, si potrà vedere e ascoltare con la partitura originale di Wolfgang Zeller eseguita dal vivo. Martedì 27 luglio, all’Orchestra si unirà il Coro del Teatro, in un’emozionate esecuzione che accompagnerà il restauro delle immagini incredibili della spedizione italiana che, prima al mondo, raggiunse la vetta del K2 nel 1954.

Nella serata di chiusura del 27 luglio, è previsto l’arrivo di un altro grande ospite: lo sceneggiatore Premio Oscar Paul Haggis, che alle 18:45 incontrerà il pubblico alle ore 18.45 all’Auditorium DAMSLAB, e il giorno successivo, presenterà per Sotto le Stelle del Cinema, la rassegna della Cineteca in Piazza Maggiore, “Million Dollar Baby” di Clint Eastwood.

Accanto a questa carrellata di ospiti ed eventi protagonisti rimarranno naturalmente i capolavori internazionali, il cui splendore è stato preservato dai restauri effettuati. Tra gli innumerevoli titoli citiamo I 400 colpi di François Truffaut, Anatomia di un omicidio di Otto Preminger (con la colonna sonora magnifica di Duke Ellington), e Giochi di notte della regista svedese Mai Zetterling, che sconvolse la Mostra del Cinema di Venezia nel 1966 al punto da venire proiettato esclusivamente per la giuria e la stampa.

Ci saranno poi i tributi e le retrospettive per ricordare i grandi protagonisti del cinema, come Aldo Fabrizi, Romy Schneider, e George Stevens, e nuovi documentari, dedicati a Chaplin, Michael Cimino, Anthony Hopkins.

Una selezione dal programma si potrà infine vedere online in tutto il mondo su  MYmovies.it

SCOPRI IL PROGRAMMA