TEATRO BISMANTOVA

Realizzato negli anni Venti del Novecento grazie all’iniziativa degli abitanti di Castelnovo ne’ Monti, nel periodo fascista il Teatro Canossa, come venne allora denominato, fu gestito direttamente dal partito mussoliniano. Una lapide nell’atrio ricorda che nell’ottobre del 1944 venne utilizzato per concentrare i prigionieri dei rastrellamenti effettuati da tedeschi e repubblichini nella montagna vicina.
Riprende l’attività nell’immediato dopoguerra e dagli anni Sessanta viene utilizzato anche come cinema e gestito da privati, fino al termine del secolo, quando l’edificio viene acquistato dal Comune.

Dopo i lavori di ristrutturazione riapre l’8 febbraio 2004 con il nome di Teatro Bismantova. Dotato di un foyer che può ospitare conferenze, concerti e mostre, mantiene dell’impianto originale la facciata, dallo stile vagamente déco, e i quattro palchi laterali della sala, dominata da una grande platea digradante.
La gestione è affidata all’azienda speciale consortile “Teatro Appennino”, che unisce il Comune di Castelnovo ne’ Monti e l’Unione dei Comuni dell’Appennino Reggiano. Il cartellone alterna spettacoli teatrali e proiezioni cinematografiche.

TEATRO BISMANTOVA -
Via Roma, 75 - 42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
Visualizza su google maps

La scheda

Anno inizio attività
2004
Secolo costruzione
XX
Sale
1
Posti
290
Programmazione
PROSA, ALTRO
Proprietà
Pubblico

Contatti

Telefono
0522 614078
E-mail
info@teatrobismantova.it
Web
Credits
Fototeca Istituto beni culturali Regione Emilia-Romagna (foto: Andrea Scardova)