Tutto il Palazzo

03 ottobre 2017

Dopo l’emozionante “Il cielo capovolto”, sullo scudetto del Bologna Calcio del 1964, e il poetico e divertente docufilm “Mi chiamo Renato”, dedicato alla storia dello stadio comunale, Paolo Muran ed Emilio Marrese proseguono il viaggio nel cuore dei luoghi più amati dai bolognesi, facendo tappa al PalaDozza di Piazza Azzarita, tempio del basket ma anche di spettacoli, concerti, comizi e manifestazioni.
Prodotto da Paolo Muran Doc, con Futura Film e il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission è nato così Tutto il palazzo, che ripercorre, attraverso il palasport e in forma di “docummedia”, l’evoluzione della società bolognese e dei suoi costumi, abitudini, rituali, bisogni dal 1956 a oggi.
Il set principale, sotto la produzione esecutiva di Giorgio Ciani, è stato allestito dal 18 al 23 settembre nei sotterranei e nel parquet della struttura, con riprese effettuate prevalentemente in notturna. Protagonisti ancora una volta Stefano Bicocchi, in arte Vito, e Bob Messini, a cui si sono uniti Orfeo Orlando e gli allievi della sua scuola di recitazione. Le riprese saranno ultimate in ottobre.
Molto interessante la svolta digitale del film che, grazie alla fotografia e alla grafica di Fabrizio Pizzulo e Giovanni Lazzari di WildLab, ha ricreato una decadente e futuristica Bologna del 2158 in stile “Blade Runner”.  In questa atmosfera avveniristica si muovono due strampalati scienziati (Vito e Messini), impegnati a raccontare la storia del PalaDozza a un gruppo di visitatori selezionati a loro insaputa per fare da cavie a un esperimento. L’obiettivo è infatti quello di riuscire a trasformare le emozioni e le passioni umane in energia, in una società del futuro asettica e senza più risorse energetiche. Suggestive le immagini utilizzate, provenienti dagli archivi Rai, Luce, Homemovies e Cineteca di Bologna.

“Tutto il Palazzo” sarà distribuito in allegato all’edizione bolognese del quotidiano “La Repubblica” nei prossimi mesi, e verrà proiettato gratuitamente al pubblico in varie occasioni. Ѐ prevista inoltre una versione radiofonica a cura di Radio Bologna Uno.

Il film è stato realizzato anche con sostegno di: Comune di Bologna, Bologna Welcome, Bologna Fiere, Ascom, FinSalute, Camst, Lavoropiù, Best Union, Unipol Banca, LegaCoop, Prep, Amaro Montenegro, Olio Cuore, Società Dolce, Microsoft.

Video

Tutto Il Palazzo - Lo speciale

Social