Reggiane Spa: polo d’attrazione per Palomar

17 ottobre 2017

Il Capannone 17 del Parco Innovazione di Reggio Emilia diventerà unità operativa e di sviluppo di Palomar, la nota società di produzione, che ha così scelto di ampliarsi ulteriormente in Emilia-Romagna.
L’accordo è stato siglato con Stu Reggiane spa, società di trasformazione urbana istituita da Comune di Reggio Emilia e Iren Rinnovabili per lo sviluppo del Parco Innovazione, auspicando un importante ritorno d’immagine, d’indotto e, naturalmente, nuove opportunità occupazionali.
Reggiane Spa, in collaborazione con la Regione e il Comune di Reggio Emilia, ha convinto il colosso romano con un progetto personalizzato e originale, costruendo un sistema di supporto agli investimenti in grado di dare risposte concrete ai fabbisogni di sviluppo dell’impresa.
Palomar, fondata a Roma nel 1986, ha un portfolio di produzioni cinematografiche e audiovisive di grande rilevanza, come le  fiction “Il Commissario Montalbano” e “Braccialetti rossi” e il film di Martone “Il giovane favoloso”. Questo nuovo accordo accresce il potenziale delle ex Officine Meccaniche Reggiane nello storico quartiere Santa Croce, aprendosi all’innovazione e all’imprenditoria in ambito creativo.
Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Luca Vecchi e dal Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, che ha ricordato l’incremento dei fondi regionali al settore culturale e creativo.
In modo coerente alla filosofia che muove il progetto, il Parco Innovazione potrà facilitare il trasferimento tecnologico e di conoscenze tra Palomar e i centri di ricerca e gli enti di formazione con sede in provincia, e l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. I servizi offerti sosterranno inoltre l’azienda, già presente sui mercati esteri, nel rafforzamento dei processi di internazionalizzazione ed attrattività del comparto R&D sviluppati sul nostro territorio.

Social