I Nostri Giorni Benedetti

19 maggio 2017

Adele ha 80 anni e ha perso il marito dopo oltre mezzo secolo vissuto con lui. Saranno la bellezza dell’arte e un sogno a supportarla nel difficile momento, aiutandola a elaborare il lutto. È la storia raccontata nel corto drammatico I Nostri Giorni Benedetti, che sarà girato a Parigi dal 23 al 27 giugno, portando così in Francia il cinema giovane dell’Emilia-Romagna. Dietro la macchina da presa ci sarà infatti la ravennate Valentina Casadei, a capo di una troupe di 20 studenti di ogni parte del mondo all’ultimo anno del master all’EICAR, la Scuola Internazionale di Cinema a Parigi.
24 anni, laureata al DAMS di Bologna, Valentina è al suo secondo lavoro di cinema breve, dopo aver realizzato “À Propos d’Émilie”, già selezionato in numerosi festival internazionali.
“I nostri giorni benedetti”, che ha come protagonista l’attrice Florence Monge,  si ispira a maestri come Zhang Yimou e Michael Haneke e nasce da un’idea della stessa regista, dopo aver lavorato al Petit Palais, il museo parigino delle Belle Arti, luogo in cui ha potuto osservare i tanti visitatori, che l’hanno ispirata e convinta a scrivere la sceneggiatura.

Per produrre il film è stata avviata una campagna crowdfunding, a cui sarà possibile aderire fino a qualche giorno prima delle riprese. Nel cast anche il bolognese Luca Bondioli, che interpreterà il ruolo del guardiano del  museo.

IL TEASER DEL FILM

Social