Ligabue inizia le riprese di “Made in Italy”

14 giugno 2017

Dureranno sette settimane e si svolgeranno tra Correggio, Reggio Emilia, Novellara, Roma e Francoforte le riprese di Made in Italy, l’ultimo film di Luciano Ligabue, di cui le scorse settimane si sono tenuti i casting proprio a Reggio, con il supporto di Emilia-Romagna Film Commission.
Il noto cantautore emiliano ha ufficialmente dato il via al primo ciak del suo terzo lungometraggio, che ripropone il sodalizio avviato nel 1998 con il cult “Radiofreccia”: Stefano Accorsi per il ruolo principale, e la Fandango di Domenico Procacci, per la produzione. Protagonista femminile sarà invece Kasia Smutniak, recentemente su grande schermo con la commedia “Moglie e marito”.
“Made in Italy” – che è anche il titolo dell’ultimo album di Ligabue – racconta la crisi esistenziale di Riko, un uomo onesto che vive di un lavoro che non ha scelto nella casa di famiglia che riesce a mantenere a stento, ma che può contare su un gruppo di amici veri e su una moglie che, tra alti e bassi, ama da sempre. Suo figlio è il primo della famiglia ad andare all’università.
È però anche un uomo molto arrabbiato con il suo tempo, che sembra scandito solo da colpi di coda e false partenze.
Quando perde le poche certezze con cui era riuscito a tirare avanti, la bolla in cui vive si rompe e Riko capisce che deve prendere in mano il suo presente e ricominciare, in un modo o nell’altro. E non darla vinta al tempo che corre. Ultimata la fase di post-produzione il film sarà distribuito nelle sale da Medusa.

 

Foto di jarno iotti/Zoo Aperto
da sx. Marco Bassano (direttore della fotografia), Stefano Accorsi, Kasia Smutniak, Luciano Ligabue e Matteo Albano (aiuto regia).

Social