Per “Il Conte Magico” si riunisce la Città Metropolitana

13 novembre 2017

Eccentrico, misterioso, creativo, alchemico. Intorno a Cesare Mattei e alla stravaganza della sua meravigliosa Rocchetta la curiosità è sempre vivissima. Anche Marco Melluso e Diego Schiavo ne hanno subito il fascino, tanto da voler girare il docufilm Il Conte Magico, per portare su grande schermo la storia del conte bolognese che, a metà del 1800, riscosse successo e prestigio in tutto il mondo per l’invenzione dell’elettromeopatia.
Il progetto, che prosegue la realizzazione grandi biografie di personaggi dell’Emilia-Romagna – iniziato con la docummedia canossiana La Signora Matilde. Gossip dal Medioevo – è stato presentato oggi, 13 novembre, a Palazzo Malvezzi di Bologna, sede della Città Metropolitana, in un incontro promosso dal produttore Paolo Rossi  e dalla sua Genoma Films.
Al tavolo dei relatori i registi,  Matteo Lepore, Presidente della Destinazione Turistica Bologna Metropolitana, Graziella Leoni, Sindaco del Comune di Grizzana Morandi, Marco Tamarri, Dirigente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, e Fabio Abagnato, Responsabile di Emilia-Romagna Film Commission, che ha supportato e sostenuto il progetto attraverso il Fondo Regionale per l’Audiovisivo.
In sala enti locali, imprenditori e soggetti attori del territorio, interessati a comprendere meglio l’iniziativa e le sue potenzialità culturali, turistiche ed economiche. Le riprese, che si terranno nei prossimi mesi, coinvolgendo un cast internazionale, si terranno a Grizzana Morandi, all’interno della Rocchetta, riaperta parzialmente dal 2015 e di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.

Social