Cinema e audiovisivo, al via il bando per sostenere festival e rassegne

23 gennaio 2017

Parte il bando regionale a sostegno di festival e rassegne del settore cinematografico e audiovisivo che si svolgono in Emilia-Romagna. Sono 450mila euro i finanziamenti a fondo perduto messi in campo dalla Giunta regionale: in particolare 365mila euro per i festival e 85 mila euro per le rassegne.

Nel 2016 sono stati finanziati con questo meccanismo 22 festival e 6 rassegne, in un panorama regionale che conta circa 50 festival distribuiti su tutta la regione, con eccellenze riconosciute a livello internazionale.

“La Regione continua a investire a favore di una maggiore diffusione della cultura cinematografica e audiovisiva- ha commentato l’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti-, con l’obiettivo di sostenere la libera espressione artistica e creativa, promuovendo lo sviluppo dei linguaggi contemporanei e multimediali. Queste manifestazioni hanno inoltre un’importante funzione di valorizzazione dell’identità culturale, favorendo l’aspetto di coesione sociale e, non da ultimo, anche un impatto economico sempre più importante. Nell’ultimo anno anche gli spettatori sono aumentati, nell’ordine del 5%”.

Possono presentare i progetti i soggetti pubblici o privati che operino nel settore del cinema e dell’audiovisivo, di normasenza fini di lucro, costituiti in qualsiasi forma giuridica con esclusione delle persone fisiche. Ciascun soggetto potrà presentare al massimo due domande per due differenti progetti di festival/rassegne.

Per partecipare al bando festival e rassegne devono essere almeno alla terza edizione da svolgersi nel 2017, con una programmazione di almeno 3 giorni e 10 proiezioni. I costi dei progetti devono essere compresi tra i 20mila a e i 300mila euro, con un cofinanziamento minimo del 60% del costo totale garantito da risorse proprie o da finanziamenti di soggetti terzi, pubblici e/o privati. Le giornate di programmazione inoltre non devono essere concluse prima della presentazione della domanda.
Le spese ammissibili al contributo saranno quelle effettivamente sostenute a partire dal 1/1/2017 ed entro e non oltre il 31/12/2017.
L’agevolazione prevista consiste in un contributo a fondo perduto, nella misura massima del 40% dei costi ammissibili ma con un minimo di 5mila euro. Il metodo di calcolo sarà quello del ‘funding gap’, in base al quale l’importo dell’aiuto non dovrà superare quanto necessario per coprire il deficit tra ricavi e costi di progetto.

La domanda va presentata per via telematica dall’indirizzo di Posta elettronica certificata del soggetto richiedente al seguente indirizzo Pec: servcult@postacert.regione.emilia-romagna.it, entro il termine del 10 marzo 2017.
Sul sito Cinema della Regione (http://cinema.emiliaromagnacreativa.it/it/finanziamenti/bandi) è possibile consultare il bando e la modulistica di riferimento necessari alla presentazione dei progetti./CL

Per informazioni. ER Film Commission filmcom@regione.emilia-romagna.it

Social