Al Matera Sport Film Festival vince l’Emilia-Romagna

27 novembre 2017

Tre dei premi principali del settimo Matera Sport Film Festival sono stati assegnati ad altrettanti progetti dell’Emilia-Romagna, che hanno vinto su 900 opere provenienti da 60 Paesi di tutto il mondo.
Nella prestigiosa categoria Movies al primo posto si è classificato L’incontro, scritto e diretto dalla consolidata coppia autoriale composta da Michele Mellara  e Alessandro Rossi. Il film – già vincitore del bando MigrArti del Mibact e in concorso a Venezia 74 –  tiene alta l’attenzione su un tema attualissimo e delicato qual è lo ius soli, ed è stato interamente girato a Bologna con attori migranti emergenti, capeggiati dall’esperienza di Bob Messini.
La categoria Documentari, ha premiato invece La prima volta, di Roberto Cannavò, che si aggiudica anche il Premio Speciale della Giuria “Fausto Taverniti”. Il mediometraggio del regista siculo-emiliano, entra nel carcere minorile del Pratello di Bologna, raccontando le vite di Ayoub, Kamal, Faki e Simone, giovani ospiti della struttura impegnati nei corsi sportivi tenuti nell’istituto dalla UISP.
Ancora un’esperienza sportiva incredibile in carcere a Bologna, più precisamente alla Dozza, vincitrice della categoria Sport Sociale del Festival. Si tratta de La Prima Meta di Enza Negroni, documentario sulla squadra di rugby Giallo Dozza, formata da detenuti e iscritta al campionato italiano.

Social