400 milioni di euro per il settore cinematografico

28 luglio 2017

I due decreti ministeriali e quello del Presidente del Consiglio dei Ministri, attuativi della Legge Nazionale 220/2016 che riforma il settore cinematografico, hanno il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni.
“Un fatto molto positivo – ha commentato il Presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, – “perché con questi decreti si mobilitano complessivamente risorse pari a 400 milioni di euro destinati all’erogazione di contributi per il sostegno alle imprese, alla produzione e distribuzione nazionale e internazionale, alla promozione e diffusione della cultura cinematografica, e per il potenziamento delle sale cinematografiche”.
Le Regioni hanno contribuito ai testi con modifiche migliorative, che il Ministero ha condiviso e accolto. I decreti attuano dunque il finanziamento del sistema, intervenendo anche su questioni delicate come la riapertura delle sale cinematografiche storiche, prevedendo altresì la possibilità di finanziare a fondo perduto con un massimo di 1milione e 750mila euro i monosala e multisala a due e tre schermi.

Social