Il “Fugh int i scapàin” che infiamma la Romagna

03 agosto 2017

“Il fuoco nelle scarpe” è irresistibile, si propaga nell’aria, accende il giorno sulla spiaggia di Gatteo Mare, nel forlivese, dove il Bagno Corrado dagli anni ’60 ospita “i carbonari” del liscio, trasformandosi in una balera dalle 6:30 alle 8 del mattino, azzerando i limiti d’età, insabbiando per qualche ora i problemi quotidiani, combattendo a passo di danza il male grande dei nostri giorni chiamato solitudine.
Hanno trovato energia e gioia pura Marco Landini e Gianluca Marcon quando, dopo aver scoperto casualmente il passaparola dei ballerini, sono andati personalmente a vedere il Club del Liscio all’alba, contenitore di ricordi e di un’anima autentica che rende così amata la Riviera nel mondo.
Così, con naturalezza, è nato Fugh int i scapàin, mediometraggio testimone di una storia meravigliosa, raccontata dagli stessi pittoreschi protagonisti di questa avventura. A capo del gruppo la vulcanica signora Antonietta, 84 anni, che da ragazza, in una calda alba qualsiasi, mise una moneta nel jukebox e, volteggiando con la titolare del Bagno Corrado, iniziò un viaggio che prosegue ancora oggi.
Simbolo genuino di estati che si susseguono e di racconti che si intrecciano, anche il documentario è pronto a percorrere la sua strada, avviata con successo sugli schermi del Bellaria Film Festival, orgoglioso di mostrare come ci si sa divertire in Romagna.

Marco Landini, nato a Bologna nel 1972, è operatore di ripresa freelance nel settore del broadcast con la passione della fotografia. “Dove osano le mucche”, il suo primo documentario del 2010, è stato premiato ad alcuni festival. Nel 2013 dirige “Ortobello. Primo concorso di bellezza per orti”, nel 2014 “The human horses” una coproduzione Fufilm/BoFilm presente a diversi festival internazionali. “Fugh int i scapàin” del 2016 è il suo ultimo documentario.

 Gianluca Marcon, nato ad Alessandria nel 1974, a 27 anni, dopo aver lavorato come analista chimico in fabbrica, decide di studiare cinema e si trasferisce a Bologna. Nel 2011 realizza il suo primo documentario: “E noi ve lo diciamo”, nel 2013  “Ortobello. Primo concorso di bellezza per orti” con il quale partecipa a diversi festival nazionali ed internazionali. Nel 2014 scrive “The human horses” per la regia di Rosario Simanella e Marco Landini e nel 2015 “Magar women” attualmente in postproduzione. Nel 2017 scrive e cura la regia con Marco Landini di “Fugh int i scapàin”.

 

IL TRAILER

Fugh int i scapàin from FUFILM on Vimeo.

Social