GENDER BENDER 2017

Gender Bender, festival internazionale, ideato e diretto da Daniele Del Pozzo, dedicato alle rappresentazioni del corpo e delle identità di genere e orientamento sessuale nella cultura e nelle arti contemporanee, giunge quest’anno alla sua quindicesima edizione dal titolo “Lotta libera”.
Più di 100 appuntamenti in 12 giorni, in oltre 20 spazi della città, per festeggiare il grande festival prodotto dal Cassero, il centro LGBT bolognese, che da trentacinque anni realizza progetti dedicati alle differenze di orientamento sessuale e identità di genere.
Gender Bender rappresenta uno dei progetti culturali più interessanti in ambito internazionale nel campo della danza, del cinema, delle arti visive e performative, offrendo uno sguardo approfondito e particolare sulle differenze di genere, sulle identità e su come i tessuti sociali se ne fanno carico.
Non solo, la quindicesima edizione coniuga un’ampia offerta di film, incontri e spettacoli con una sezione importante, ormai consolidata, di proposte formative, che trasformano il festival in un’esperienza attiva e coinvolgente, in grado di concretizzare sul territorio e non solo il suo lascito di competenze, idee e innovazione.
Ascolta il servizio a cura di RadioEmiliaRomagna, con intervista a Daniele Del Pozzo

WHAT HE DID

un film di Jonas Poher Rasmussen - Danimarca - PRIMA NAZIONALE

LOLA PATER

un film di Nadir Moknèche - con Fanny Ardant - Francia-Belgio

QUEST

un film di Jonathan Olshefski - Stati Uniti - PRIMA NAZIONALE

AFTER LOUIE

un film di Vincent Gagliostro - con Alan Cumming, Zachary Booth - Stati Uniti

HOLY CAMP

un film di Javier Calvo e Javier Ambrossi - Spagna - PRIMA NAZIONALE

BEACH RATS

un film di Eliza Hittman - Canada - PRIMA NAZIONALE

VIOLENTLY HAPPY

un film di Paola Calvo - Germania - PRIMA NAZIONALE

SANTA Y ANDRES

un film di Carlos Lechuga - Cuba/Francia/Colombia

HOLY CAMP

un film di Javier Calvo e Javier Ambrossi - Spagna - PRIMA NAZIONALE

SAME, SAME, BUT DIFFERENT

una sezione speciale del festival, con proiezioni mattutine di cortometraggi e documentari dedicate agli studenti delle scuole superiori di Bologna.

JUST CHARLIE

un film di Rebekah Fortune - Germania

REBELS ON POINTE

un film di Bobbi Jo Hart - Stati Uniti - PRIMA NAZIONALE

YES WE FUCK

un film di Raul de la Morena e Antonio Centeno - Spagna

A MILLION HAPPY NOWS

un film di Albert Alarr - Stati Uniti - PRIMA NAZIONALE

PUSHING DEAD - Bologna

Una storia contemporanea attorno al sistema sanitario americano e alle sue contraddizioni. Ci sono cittadini che possiedono dei risparmi, troppi secondo le ‘tranches’ stabilite da un’amministrazione distante dalla vita reale e poco propensa al welfare. Per loro scarsissime o inesistenti le possibilità di ricevere cure fondamentali attraverso il servizio pubblico, come Dan, il protagonista del film, sieropositivo; una piccola somma di denaro ricevuta in dono fa levitare sensibilmente il suo conto corrente, per questo si troverà senza i farmaci di cui ha bisogno per vivere. Nella ricca offerta cinematografica di Gender Bender si propone anche questo film, diretto nel 2016 dal regista Tom E. Brown, con Danny Glover (Witness – Il testimone, Fuga da Alcatraz, Il colore viola), Robin Weigert (Intrigo a Berlino), Tom Riley (Da Vinci’s Demons). Proiezione in prima nazionale.

ENGLAND IS MINE

un film di Mark Gill - con Jack Lowden - Regno Unito

UPON THE SHADOW

un film di Nada Mezni Hafaiedh - Tunisia - PRIMA NAZIONALE

JESUS IS DEAD

un film di Victor Villanueva - Filippine - PRIMA EUROPEA

A QUIET PASSION

un film di Terence Davies - Belgio - Regno Unito - Usa

195LEWIS

webserie di Chanelle Aponte Pearson - Stati Uniti - PRIMA NAZIONALE

HELLO AGAIN

un film di Tom Gustafson - USA - versione cinematografica del musical di Michael John LaChiusa, a sua volta adattamento di Girotondo di Arthur Schnitzler

REBELS ON POINTE

un film di Bobbi Jo Hart - Stati Uniti - PRIMA NAZIONALE

SIGNATURE MOVE

un film di Jennifer Reeder - Stati Uniti

SAME, SAME, BUT DIFFERENT

una sezione speciale del festival, con proiezioni mattutine di cortometraggi e documentari dedicate agli studenti delle scuole superiori di Bologna.

AFTER LOUIE - Bologna

Una storia che attraversa le generazioni, scavando nella profondità dei personaggi. Vincent Gagliostro traccia un ritratto della società di ieri e di oggi in cui AIDS è sinonimo di dramma. Sam, artista e attivista di ACT UP, è sempre più depresso e disilluso, trovando rifugio solo nel suo lavoro. Fino all’incontro con il giovane Braeden, che lo spinge a rimettersi in gioco nei pensieri, nei sentimenti, nel vivere. La proiezione è inserita nel programma del festival Gender Bender.

Social