SOSTEGNO PRODUZIONI EMILIA ROMAGNA - 2016

Sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive in Emilia-Romagna

Per la presentazione delle domande, per questo bando, sono previste due finestre temporali :

1) dal 25 febbraio al 6 aprile;
2) dal 26 luglio al 26 agosto.

OBIETTIVI, FINALITA’ E OGGETTO DELL’INTERVENTO
La Regione Emilia-Romagna riconosce il settore cinematografico e audiovisivo come fattore strategico per lo sviluppo economico, culturale e turistico del territorio, in grado di generare ricadute economiche interne, stimolare la crescita occupazionale e valorizzare il territorio in termini di flussi turistici. A tal fine, e con l’obiettivo di supportare lo sviluppo ed il consolidamento dell’intera filiera produttiva regionale, attraverso il Fondo per l’audiovisivo istituito con l’art. 10 della L.R. 23 luglio 2014, n. 20, intende supportare la produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate sul territorio regionale da imprese con sede in Emilia Romagna. Il presente bando disciplina la concessione di contributi, in regime di aiuto “de minimis”, ad imprese con sede in Emilia Romagna che intendono realizzare opere cinematografiche ed audiovisive, in attuazione del Programma regionale in materia di cinema e audiovisivo per il triennio 2015-17.

SOGGETTI CHE POSSONO PRESENTARE DOMANDA
Possono presentare i progetti e, conseguentemente, essere beneficiari del contributo regionale le imprese con sede legale in Emilia Romagna, o con unità operativa attiva sul territorio regionale da almeno 12 mesi, che esercitano attività di produzione audiovisiva, cinematografica o televisiva.Tali soggetti devono trovarsi in una delle seguenti posizioni: a) essere produttore unico, coproduttore con quota di maggioranza del progetto presentato o, in caso di coproduzioni con quote di pari valore, essere designata dai/l partner come produttore delegato; b) possedere un contratto, un deal memo o una bozza di contratto per la produzione esecutiva con il produttore del progetto. In caso di bozza di contratto o deal memo è necessario l’invio alla Regione del contratto, da effettuare entro 40 giorni dalla data di presentazione della domanda, pena la non finanziabilità del progetto valutato positivamente.

Social